Sharing is caring!

CREAZIONE DEL NUOVO STRUMENTO DI COMUNICAZIONE

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi.”
                                                                                        Albert Einstein

In questi mesi trascorsi nel ricercare sempre nuove opportunità votate a dare un vero sostegno all’impresa cliente, in quelle materie considerate “costi vivi”: Il Packaging, come primo punto; Risparmio Energetico, con il relamping dei sistemi a LED; Finanza Alternativa, con le varie opportunità a riguardo; il Direct Marketing, con sistemi digitali attraverso piattaforma mobile; e tanto altro. Proprio quest’ultimo, mi ha ispirato una nuova visione di comunicazione nel mondo della Distribuzione Organizzata e non solo.

Come sono ispirato… 

Fino ad oggi questa mia idea era troppo costosa, ma grazie alle agevolazioni che si potranno ottenere presentando un progetto in partnership con la redazione di un giornale, meglio se nel settore food o gossip, possiamo avere il nostro Cavallo di Troia. E, realizzarlo ad un costo decisamente basso. Anche al 90% in meno. Vedi l’articolo: CREDITO D’IMPOSTA DEL 90% SU INVESTIMENTI PUBBLICITARI

 

Tra poco ti spiego come

Facciamo innanzitutto una premessa obbligata: Prima di poter immettere sul mercato una tecnologia rivoluzionaria, come quella del Direct Marketing Mobile, bisogna risolvere il problema dell’abitudinarietà dei nostri consumatori.
Fare in modo che oltre a usare regolarmente il proprio smartphone, per socializzare e fare tante attività ludiche (semmai anche telefonare), essi potranno affidare al proprio cellulare il compito di ricevere informazioni utili sugli acquisti del proprio cibo che portano in tavola ogni giorno.

Ho fatto un lungo studio su come trasformare l’attuale cliente standard in cliente digitale.

Cosa ha dettato questo studio?

Abbiamo bisogno di un ponte mediatico tra le due diverse realtà.

Questo ponte è fatto di carta, ma diversa dal comune volantino che tanto oggi ha stancato le tue tasche e anche i tuoi clienti.

Parliamo di uno strumento trasformativo dove al suo interno dovranno trovare contenuti, oltre a promuovere i prodotti venduti in offerta o perché semplicemente esclusivi, come ad esempio: preparati pronti o altro.

Per fare tutto questo, abbiamo bisogno di spazio e un volantino standard non basta. Occorre un tabloid o qualcosa di simile che abbia una misura maggiore.

Che cos’è un Tabloid?

È un giornale di formato ridotto (circa la metà del formato dei quotidiani, ma con un numero di pagine notevolmente superiore), riccamente illustrato e con numerose rubriche.

La grande novità non è solo questa, ma anche quella di sfruttare l’immensa banca dati che tanti di voi hanno, tipo: I nominativi delle fidelity card; indirizzi ottenuti con le diverse campagne pubblicitarie del passato e perché no, trovare indirizzi di nuovi potenziali clienti tra gli elenchi telefonici della zona dove vuoi sviluppare.

COME CONQUISTARE L’ATTENZIONE DEI TUOI POTENZIALI CLIENTI?

L’idea è quella d’inviare a casa dei tuoi clienti o potenziali clienti il tuo tabloid in un unico pacchetto con la rivista che avrà aderito all’iniziativa di Co-Marketing (il nostro Cavallo di Troia). Ricco di contenuti e di nuovi messaggi che dettino la tua mission aziendale, diano consigli per gli acquisti e grandi flash pubblicitari.

A tal proposito: Si potranno sfruttare anche gli spazi pubblicitari vendendoli alle case di produzione per promuovere i loro prodotti.

Come rendere misurabile il nostro Nuovo Piano Marketing?

Possiamo includere all’interno del tabloid un coupon promozionale “tracciabile” che ci dirà quanti clienti hanno recepito il messaggio e su quanti ancora dobbiamo lavorare per poterli conquistare. E tanto altro.

Se per ogni nominativo apriremo un codice a barre da identificare il nostro cliente, nel passaggio alle casse per riscuotere l’omaggio o lo sconto promosso, sapremo esattamente quanto ha prodotto il nostro investimento. In termini di quantità di conversione dei contatti e anche di fatturato se il tutto è agganciato allo scontrino. 

Ogni azione di marketing è misurabile

Deve essere misurabile direttamente attraverso una statistica. Se non è misurabile non è una azione di Marketing, anche se è supportata da una buona teoria. Ogni delitto ha il suo movente….

COME CREARE UN CLIENTE DIGITALE?

Beh, per questo, vai a leggere i due articoli dove ti spiego nel dettaglio cosa fare:

Come sarà il “VOLANTINO” del futuro?

L’evoluzione del Marketing Diretto e Marketing Relazionale

Buona lettura e a presto

 

 

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *