Sharing is caring!

Il Packaging come nel fashion

Oggi, con l’avanzare delle tecnologie nel mondo del packaging, siamo in grado di rinnovare il nostro modo di presentare e confezionare un prodotto con la stessa velocità con cui cambiano le mode nel mondo del fashion. O ancor di più, troviamo nuove opportunità di vendita, grazie allo sviluppo di nuovi pack.

Questa affermazione è suffragata dalle decine di volte che ho sperimentato nuovi prodotti sul mercato.

Ricordo all’inizio degli anni 90, quando un noto marchio di prosciutti, dava a corredo del cotto la scatolina di vaschette per affettati.

A quell’epoca, le vaschette avevano un costo improponibile, 15 volte in più della confezione fatta con carta per salumi.

Bene, il primo TIR di vaschette sono riuscito a vederlo dopo oltre 6 mesi. Appena un anno dopo ne occorrevano 2 al mese, fino ad arrivare ad oltre 3 in una settimana.

Questo dimostra, che il vero cambiamento, avviene a prescindere dalla nostra volontà o dal prezzo pagato. Se il mercato lo richiede, bisogna assecondare il flusso.

Dimostra anche un’altra cosa, che se siamo i primi a fare una scelta innovativa, il mercato ci premierà per il servizio offerto.

Una massima del marketing, recita: meglio essere i primi che i migliori.

A volte mi stupisco quando qualcuno si sofferma sul costo anziché sul risultato, perché solo il riconoscimento da parte del pubblico è la cosa più importante da perseguire.

Sharing is caring!