Sharing is caring!

E come sarà il negozio del futuro?

COSÌ ?

Supermercato dei primi anni '50
Supermercato dei primi anni ’50

 

O COSÌ ?

Supermercato del 3° millennio
Supermercato del 3° millennio

Obbiettivo

L’obiettivo di quest’articolo è darvi informazioni utili sulle nuove tecniche di MARKETING DIRETTO e non solo, per acquisire nuovi clienti e fidelizzare l’attuale portafoglio.

Marketing

Prima di vedere il come, è utile fare un breve passaggio sulla definizione di Marketing:

  • E’ una attività che coinvolge lo studio dei prodotti e dei mercati, la ricerca dei desideri fondamentali del pubblico, lo sviluppo di idee e di prodotti che soddisfino questi desideri e, alla fine, l’uso dei mezzi e delle tecniche di comunicazione per creare un desiderio;
  • E’ l’arte di offrire ciò che otterrà una risposta. Risposta è la parola chiave in ogni azione di marketing. Il suo scopo è quello di creare un desiderio e quindi di vendere qualcosa.

Ogni azione di marketing è misurabile

  • Deve essere misurabile direttamente attraverso una statistica. Se non è misurabile non è una azione di Marketing, anche se è supportata da una buona teoria. Ogni delitto ha il suo movente….

Un dato confortante

Da un intervista fatta su cinquemila, tra donne e uomini fra i 18 e i 50 anni, fatta da EPSON:

“Il 72% dei consumatori europei e la larga maggioranza di quelli italiani (78%) è d’accordo con l’affermazione che – entro 3 anni, i consumatori saranno più aperti verso la condivisione di informazioni con i gestori dei punti venditaspalancando così le porte alla possibilità, per insegne e brand, di utilizzare sempre meglio i dati ottenuti spontaneamente dai consumatori per la personalizzazione del loro shopping.

Il 67% dei consumatori preferisce infatti raccontare esplicitamente le proprie preferenze piuttosto che vedersele rubacchiare dagli scontrini della spesa.”

Nasce una nuova visione

Questo dato, apre l’orizzonte verso una nuova logica di comunicazione con il nostro cliente.

Appare abbastanza chiaro, come questo sia un lavoro che ha bisogno di approfondimenti e di strumenti adeguati, che non si limitino alle sensazioni individuali e all’istinto.

Di certo occorreranno nuove tecnologie che renderanno più agevoli tutte le operazioni speculative da parte del cliente verso le offerte presenti nella struttura di vendita.

Comparare le caratteristiche dei prodotti, secondo le proprie esigenze, con tecnologie atte a rendere l’acquisto sempre più mirato e personalizzato.

La vastità dell’argomento Marketing

Ho voluto prendere in esame altri due elementi fondamentali dell’argomento:

  • Marketing Relazionale e
  • Marketing Diretto

Primo elemento, è la creazione del prodotto/servizio.

Marketing Relazionale

È quella branca del marketing che permette di accrescere il valore della relazione con il cliente attraverso la sua fidelizzazione. Esso nasce dall’evoluzione moderna del Marketing aziendale.

Per ottimizzare il Marketing Relazionale è necessario creare con la clientela una relazione di tipo personalizzato, attraverso:

  • la conoscenza delle caratteristiche dei clienti, dei loro bisogni e delle loro preferenze;
  • creazione di fasce di utenza, in funzione delle loro caratteristiche, alias targettizzare;
  • fare una comunicazione bilaterale, grazie alla rete internet;
  • sviluppare azioni mirate per fasce di utenza;
  • fino al obiettivo finale di proposte mirate per singolo cliente.

Secondo elemento, è lo strumento attraverso il quale lo comunicheremo.

Marketing Diretto

È un insieme di tecniche di marketing, attraverso le quali aziende commerciali comunicano direttamente con clienti/utenti finali. Senza avvalersi di intermediari e consentendo di raggiungere un target ben definito.

Con azioni mirate che utilizzino una serie di strumenti, anche interattivi, si otterrà in tal modo delle risposte oggettive: misurabili; quantificabili e qualificabili.

Uno strumento all’avanguardia

VOLANTINO DIGITALE
VOLANTINO DIGITALE

Perché i primi due elementi del Marketing possano essere veicolati verso un risultato concreto e tangibile, abbiamo bisogno di tecnologie all’avanguardia.

Una Digital Solution fatta da un complesso di prodotti:

– un Software dedicato (BI & Analytics – Profiling & Campaign) –

  • raccoglie i dati del cliente per esplorarne ed analizzarne in totale autonomia le abitudini ed i comportamenti;
  • un sistema per l’automazione dei processi di gestione delle campagne, per l’invio di offerte personalizzate e rilevanti per il cliente;
  • monitorare i ritorni delle campagne per indirizzare le successive strategie;
  • Mobile App, sulla quale si potrà far viaggiare, il volantino elettronico ed ogni tipo di offerta attraverso la piattaforma di gestione.
Schema di una Digital Solution
Schema di una Digital Solution
  • Se registrati nella rete WIFI del negozio, il servizio fornisce la possibilità di inviare offerte di marketing al cliente geo-localizzato in prossimità del Punto di Vendita attraverso l’APP;
  • L’applicazione di criteri con i quali identificare l’offerta più appropriata da inviare;
  • L’invio dell’offerta al cliente, in tempo reale, via APP;
  • La possibilità di inviare offerte in modalità offline (non geo-localizzate) attraverso i canali SMS o APP;
  • Un ambiente per il monitoraggio dei risultati delle campagne.

Il consumatore diventa soggetto attivo nel processo di comunicazione e l’impresa può capire come agire e quali leve forzare nel portare avanti la propria azione di marketing.

Nella comunicazione tradizionale tutto questo viene a mancare, sia se viene fatta con tv, radio, stampa o con il più comune volantino. Senza considerare quanto sia il divario tra costi sostenuti e beneficio ottenuto.

In questo articolo ho voluto sintetizzare un processo operativo di gran lunga più complesso, ma il mio scopo e darvi l’essenza di un dato.

Spero di esserci riuscito.

Sharing is caring!

One thought on “Come sarà il “VOLANTINO” del futuro?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *